I Bandierai degli Uffizi

I Bandierai degli Uffizi fanno parte del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina e del Calcio Storico Fiorentino, il gioco tradizionale di Firenze.
Unici a rappresentare Firenze per il preciso significato storico dei costumi e delle insegne, possono annoverare nel ricco curriculum, presenze a numerose ed importantissime manifestazioni sia sportive che di rievocazione storica.
Oltre alla tradizionale presenza scenografica e atletica, sono fondamentali le motivazioni di natura culturale che animano i componenti dei Bandierai degli Uffizi.
Conosciuti in tutto il mondo si sono esibiti durante le celebrazioni del Columbus Day in America, il gruppo ha mostrato tutta la sua abilità anche all'apertura dei Campionati Mondiali di calcio in Spagna, Messico, Italia e Francia, per importanti eventi culturali in Giappone e Brasile, riportando ovunque successo e simpatia in nome, non solo del Calcio Storico Fiorentino, ma di tutta la città di Firenze.
Il gruppo ha un preciso riferimento storico, le bandiere e i costumi riportano le insegne delle principali Magistrature e Uffici, autorità amministrative esistenti nella Repubblica Fiorentina del XVI° secolo.
All’origine, ogni bandiera riportava l'insegna di una delle 16 principali Magistrature; dal 2002 si è passati a quello che è l'attuale aspetto dei vessilli, suddivisi in due tipologie ognuna raffigurante otto delle sedici Magistrature originali col Giglio Guelfo di Firenze al centro.
Il Bandierai degli Uffizi si esibiscono principalmente nei giorni delle festività tradizionali fiorentine quale espressione di giubilo e di festa cittadina:
Cavalcata dei Magi (Epifania), Capodanno Fiorentino (25 marzo), Scoppio del Carro (Pasqua), Trofeo Marzocco – (gara di sbandieratori - maggio), Calcio Storico Fiorentino (24 giugno, festa del patrono S. Giovanni), Festa di Santa Reparata (8 ottobre), Omaggi natalizi (dicembre) solo per citarne alcune ed è per questo che sono gli unici a rappresentare istituzionalmente Firenze.
I Bandierai degli Uffizi sono i depositari dell’”Arte fiorentina del maneggio della bandiera”, con il mantenimento della più tradizionale e rigida rievocazione dei “modi e delle maniere”, sia scenografiche che atletiche, del uso della bandiera a fini militari nel Rinascimento.
Grandi sono le motivazioni storiche, atletiche e culturali che spingono gli “Alfieri” e i “Tamburini” dei Bandierai degli Uffizi a continuare nella loro preziosa attività, perché oltre all’orgoglio di farne parte, essi rappresentano unicamente e storicamente il Calcio Storico Fiorentino e Firenze.

Post popolari in questo blog

TROFEO MARZOCCO 2018 - XXV Edizione

TROFEO MARZOCCO 2018 - XXV Edizione - i risultati

Trofeo MARZOCCO 2017... ci siamo !!